JoomBall - Cookies

download(1).jpgSiria_Krak_dei_Cavalieri__642_362_100_imgk_cropped(1).jpg11a.jpgprovax6.gifavril_2(1).jpg13427925_10208237154919033_882729720907353205_n.jpgstream1.jpgimages (12).jpg15.jpglogo pippo(1).jpgtemplari_iscrizione(1).jpgdownload (1).jpg33.jpgF1-950x440.jpgGargoyle-4d43b261e3c01_hires(1).jpg9(1).jpg8h(1).jpgimages (13).jpgimages.jpgimages (11).jpgWhaley-house-1024x583.jpgworld-map-wallpapers-11-3-s-307x512.jpgfantasma.jpgrennes(1).jpg25(1).jpgimages (9).jpgbridge1.jpgimages (4).jpgGlastonbury_Tor_First_Light1(1).jpg10a.jpgbridge2.jpgimages (3).jpgGRP1.jpgmondo3.jpg1398443311_avalon-lords(1).jpg11 (2).jpg12 (2).jpgb47wr4(2).jpgCibola1-port(1).jpgegittoFeaturedB-890x395_c.jpgstream2.jpg

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

K II

 

 

 

Il K-II, anche detto K2, è un misuratore di campi elettromagnetici a bassa frequenza, con valori espressi in milliGAUS (mG) da 1.5 mG a più di 20 mG.
E’ famoso per il suo utilizzo nella ricerca di fenomeni paranormali .
Il suo successo è dovuto all’ immediata lettura dei valori rilevati per mezzo di led luminosi in scala dal verde (minimo) al rosso (massimo).

Secondo gli esperti di paranormale, anche i “fantasmi” generano dei campi elettromagnetici, questo perchè da alcuni studi di scienza biomedica effettuati in Gran Bretagna, emergerebbe la teoria secondo cui la “coscienza” dell’essere umano, esprimendosi nel corpo fisico vitale, comunicherebbe con il cervello attraverso segnali di tipo elettromagnetico anche dopo la morte.

I “fantasmi”, in quanto coscienze incorporee, avrebbero frequenze elettromagnetiche come batterie bioenergetiche vaganti, non appena la loro carica energetica tende ad abbassarsi son costretti a riassorbire l’energia dispersa sottraendola a campi esterni prossimi e esprimendo a loro volta un campo energetico proprio misurabile attraverso l’uso del K2.

 

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla


San Antonio SEO